homepage mappa email homepage lo studio chi siamo
Pagamenti anticipati con deduzione del costo per cassa
Gian Paolo Tosoni - Il Sole 24 Ore - pag. 22
Nei pagamenti anticipati il criterio di cassa prevale sulla contabilità Iva. Lo ha chiarito ieri l’Agenzia delle Entrate nel corso del forum l’Esperto risponde. Dunque, in presenza del pagamento di una spesa posto in essere, ad esempio, nel 2017 con fattura ricevuta e registrata nel 2018, si genera un costo deducibile nel 2017. Ciò riguarda i contribuenti in regime di contabilità semplificata, che non abbiano optato per il metodo della registrazione. Il costo di una merce, consegnata e pagata nel 2017, con fattura differita emessa entro il 15 gennaio 2018 e registrata in tale anno dall’acquirente, è deducibile nel periodo di imposta del pagamento poiché coincide con quello di consegna. L’Agenzia non ritiene che abbia supremazia la contabilità Iva; è dell’avviso, invece, che vada integrato il registro Iva relativo all’anno del pagamento con la fattura relativa, ancorché ricevuta e registrata nell’anno successivo.
NOVITA' STUDIO
PARTICOLARITA'
ANNUNCI ECONOMICI
PRIVACY POLICY
link
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali circolari
| copyright MIRABILE srl | partita iva: 01820300356| site by metaping | admin |