homepage mappa email homepage lo studio chi siamo
Fiducia sulla manovra, ma cambierà
Enrico Marro - Corriere della Sera - pag. 2
Il Governo chiederà il voto di fiducia alla Camera su una Finanziaria da rivedere. Sarà infatti il Senato la sede dove verranno apportate modifiche al testo tese ad evitare la procedura d’infrazione di Bruxelles che l’Esecutivo intende evitare. Già martedì prossimo il premier Conte consegnerà al presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, il piano con la nuova manovra. Si procederà con il taglio dei fondi assegnati a ‘quota 100’ e al reddito di cittadinanza. Per entrambi la riduzione delle risorse dovrebbe essere di 1,5-2 miliardi. Con questi tagli e con altro, il deficit per il prossimo anno dovrebbe scendere dal 2,4% al 2% del Pil. Poiché la manovra sarà cambiata al Senato, dovrà tornare alla Camera per l’approvazione definitiva, entro il 31 dicembre. Un tour de force che si concluderà a colpi di fiducia. (Ved. anche Italia Oggi: ‘La vera manovra si fa al Senato’ – pag. 2)
NOVITA' STUDIO
PARTICOLARITA'
ANNUNCI ECONOMICI
PRIVACY POLICY
link
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali circolari
| copyright MIRABILE srl | partita iva: 01820300356| site by metaping | admin |