homepage mappa email homepage lo studio chi siamo
La nuova Irpef Il taglio alle aliquote
Mario Sensini - Corriere della Sera - pag. 3
Il taglio dell’Irpef è diventato un classico di ogni programma elettorale. Per il premier Giuseppe Conte è ora di pensare al ceto medio ma si deve fare i conti con i problemi che hanno impedito un taglio generalizzato delle tasse. La compatibilità con la finanza pubblica, le difficoltà di garantire la progressività dell’imposizione fiscale e di semplificare un sistema molto complesso. Sono gli stessi paletti che il governo deve superare per continuare ad abbassare le tasse, dopo il taglio del cuneo fiscale che partirà a luglio e andrà a regime nel 2021. Ci sono già i fondi per tagliare il cuneo fiscale nel 2021 ma sono poche le risorse a disposizione per dare una sforbiciata all’Irpef. Non si deve dimenticare che sulla manovra pende già il conto dell’Iva da 20 miliardi, che quest’anno è stato solo rinviato. I 5 miliardi del cuneo dovrebbero riguardare i lavoratori dipendenti fino a 35mila euro di reddito.
NOVITA' STUDIO
PARTICOLARITA'
ANNUNCI ECONOMICI
PRIVACY POLICY
link
rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali circolari
| copyright MIRABILE srl | partita iva: 01820300356| site by metaping | admin |